I virus informatici più devastanti della storia

Quando sentiamo parlare di virus di primo acchito pensiamo al virus influenzale, ma ne esistono anche delle varianti elettroniche dette appunto virus informatici. Non c'è da stupirsi se nel corso della storia i virus hanno preso di mira il sistema Windows, essendo il più diffuso, quando si vuole fare danno lo si cerca di farlo in grande stile su milioni di utenti.

1. Nimida

Worm nato nel 2001, visto l'anno, cosa che poi si rivelò infondata, venne inizialmente attribuito ad Al-Qaeda. I suoi vettori di infezione erano siti web, email, falle di Microsoft IIs 4.0 e 5.0, reti locali e backdoor create all'occorrenza.

2. Melissa

Si diffondeva attraverso Microsoft Outlook ed aveva la caratteristica di inserire nei documenti word del computer infetto citazioni tratte dalla serie tv dei Simpson.

3. ExploreZip

Scritto alla fine degli anni novanta, ancora diffuso dopo dieci anni, aveva la caratteristica di diffondersi fra i contatti della nostra rubrica, danneggiando per lo più i documenti word, si diffondeva attraverso un innocuo file compresso in allegato ad un messaggio di posta elettronica apparentemente innocuo.

4. Klez

Virus molto persistente che ebbe vita per diversi anni. Si diffondeva via mail sfruttando una delle falle di Outlook. Inviava mail a tutti i nostri contatti della rubrica prendendo come mittente uno di loro.

5. Storm

Un trojan altamente devastante, fonti più pessimistiche parlano di oltre 50 milioni di computer infetti, costituì una rete di pc zombi senza precedenti.

6. Mydoom

Diffusosi inizialmente via posta elettronica e tramite le rubriche di indirizzi email ebbe la capacità di sfruttare le reti peer-to-peer. Venne identificato per la prima volta nel 2004 fu l'incubo di informatici e non solo per qualche anno.

7. Conficker

Iniziò a diffondersi a partire dal 2008 sfruttando una vulnerabilità del servizio di rete di Windows. Infettò più di nove milioni di computer bloccandogli l'accesso a internet.

8. Creeper

Il primo virus della storia dell'informatica. Si diffuse a partire dagli inizi degli anni settanta attraverso arpanet, il padre di Iinternet. Sui computer infettati compariva la scritta "Prova a prendermi".

9. Brain

Primo virus per pc, si diffuse a partire dalla metà degli anni ottanta, venne definito l'influenza pakistana, proprio perché scritto da due fratelli pakistani, corrompeva il settore di avio del computer infetto.

10. Elk Cloner

Virus che diffuse a partire dall'inizio degli anni ottanta, teneva sotto controllo tutte le attività del lettore floppy disk del computer infetto. Praticamente in quell'epoca voleva dire tenere in mano il computer.

Oppure hai ancora dubbi e semplicemente vuoi approfondire l'argomento? Contattami liberamente, senza alcun impegno, per un preventivo gratuito di consulenza personalizzata.

Nella sessione studiata su misura per te sarò a tua completa disposizione fornendoti risposte chiare, immediate e precise.

Consulenze telefoniche o per posta elettronica prevedono un costo.

L'autore

Mi sono laureato in informatica presso l'università degli studi di Milano. Da sempre mi occupo di informatica e programmazione.
Da qualche anno sono diventato un blogger e collaboro con alcune testate on-line.
Ho al mio attivo anche alcune pubblicazioni on-line.
Alessio Arrigoni - CONSULENTE INFORMATICO
Via per Senna, 15 - 22070 Capiago Intimiano (CO)
info@alessioarrigoni.it
PRIVACY | P.I. 02752540134