La sicurezza su internet

Parliamo molto di sicurezza informatica e protezione dei dati, il problema è che proprio chi avrebbe più bisogno di essere informato ignora l’argomento o perché si sente in una botte di ferro o non si rende conto dei pericoli che si celano nella rete.

Parlare di sicurezza può risultare noioso, ma è fondamentale conoscere almeno le basi per tenere un PC lontano da virus, per proteggere i dati personali e gli account dei siti più importanti, per non rischiare di cadere in trappole che possano compromettere la nostra sicurezza anche nel mondo reale.

In questo articolo, cercando di essere il più sintetici e semplici possibile, vedremo i rudimenti per usare ogni tecnologia in sicurezza, che andrebbero considerati e adottati ogni volta che si usa una connessione internet con il pc o qualsiasi altro dispositivo mobile.

Bloccare i nostri dispositivi con una password

Il primo passa della nostra sicurezza su internet è quello di mettere una password al nostro pc, perché un computer senza password è come la porta di casa aperta perché chiunque potrebbe entrarci anche dall’esterno. È vero che dall’esterno bisogna prima riuscire ad entrare nel router, ma una volta dentro il nostro pc è come un libro aperto.

Ragion per cui è importante che anche il nostro router abbia una password, sufficientemente complessa, sia per il suo accesso sia per l’accesso alla nostra rete wi-fi.

Stesso discorso vale per gli smartphone, anzi qui il pericolo è ancor maggiore, essendo dei dispositivi portatili che abbiamo sempre con noi, è più probabile il furto o lo smarrimento e se non sono protetti da un codice di accesso chiunque può accedere ad una miriade di informazioni personali mettendo a rischio anche la privacy dei nostri contatti.

Usare password adeguatamente complesse

Dovendo adottare delle password queste devono essere adeguatamente complesse. Sulla scelta delle password non mi dilungo in questo articolo ma consiglio un paio di miei articoli sull’argomento:

Attenzione alle truffe on-line

Il più grande problema di sicurezza quando si è connessi a internet e si tengono aperti canali di comunicazione come Facebook, Whatsapp o le mail, non sono i virus, ma le truffe.

Il più classico di questi è quello del Phishing, dove l'hacker, allo scopo di carpire le credenziali di accesso del nostro conto corrente, invia un messaggio alla vittima chiedendogli, con un trucco, di collegarsi al sito della banca per sbloccare l’account o confermare i dati personali.

Il sito, magari identico a quello della banca online, è in realtà una pagina web fatta dallo stesso hacker il quale riesce facilmente ad impossessarsi delle nostre credenziali di accesso.

É quindi necessario sospettare di tutte le e-mail, contenenti link in cui vengono richiesti dati personali, ma anche di non diffondere le password di accesso ai servizi online ad amici o parenti.

Installare un buon antivirus

Virus e malware sono sempre in agguato, è quindi opportuno installare sul pc un programma antivirus. In circolazione ce ne sono anche di gratuiti tutti più o meno validi. A partire dalla versione 8 di Windows, l’antivirus è già incorporato, quindi se disponiamo almeno di questa versione di Windows siamo a già a posto.

Ma attenzione che avere una protezione non ci deve far sentire in una botte di ferro, vale sempre la diffidenza e il buon senso.

Eseguire dei backup regolari dei dati del proprio pc

Su ogni PC possono essere memorizzati documenti importanti, foto e informazioni personali che non si vorrebbero perdere.

Per evitare problemi nel caso di danni, imprevisti o virus che possono compromettere l'accesso a questi dati, è sempre necessario tenere una copia di backup.

A tal proposito Windows ci mette a disposizione una serie di strumenti per il backup e il ripristino dati.

Non inviare informazioni sensibili via mail

Quando dobbiamo inviare informazioni sensibili, se proprio dobbiamo farlo, cerchiamo di farlo in maniera spezzettata su differenti canali, così che in caso la comunicazione venga intercettata le informazioni sono parziali.

Mantenere il nostro sistema aggiornato

Mantenere aggiornati i nostri dispositivi cogli aggiornamenti automatici fa in modo che vengano corrette falle nei nostri sistemi. Come già detto più volte il software perfetto non esiste, seppure vengano fatti numerosi test prima del rilascio, ci sarà sempre qualcosa che sfugge e ci sarà sempre qualcuno alla ricerca di una falla nel sistema per perpetrare attacchi. Scopo degli aggiornamenti automatici è colmare questi bug e migliorare la nostra sicurezza.

Quindi non vediamo gli aggiornamenti automatici come un qualcosa che ci fa perdere del tempo, ma come un investimento nella sicurezza.

Oppure hai ancora dubbi e semplicemente vuoi approfondire l'argomento? Contattami liberamente, senza alcun impegno, per un preventivo gratuito di consulenza personalizzata.

Nella sessione studiata su misura per te sarò a tua completa disposizione fornendoti risposte chiare, immediate e precise.

Consulenze telefoniche o per posta elettronica prevedono un costo.

L'autore

Mi sono laureato in informatica presso l'università degli studi di Milano. Da sempre mi occupo di informatica e programmazione.
Da qualche anno sono diventato un blogger e collaboro con alcune testate on-line.
Ho al mio attivo anche alcune pubblicazioni on-line.
Alessio Arrigoni - CONSULENTE INFORMATICO
Via per Senna, 15 - 22070 Capiago Intimiano (CO)
Tel. 031.461.335 - POSTA: info@alessioarrigoni.it
PRIVACY | P.I. 02752540134