martedì 27 marzo 2018

Eliminare gli adware dal proprio pc

Gli adware sono una delle famiglie di virus più subdole presenti in circolazione. Non rubano i documenti dell’utente, non bloccano l’accesso al computer e apparentemente non apportano nessuna modifica al sistema operativo. E sono anche difficili da scoprire: si insinuano nel PC e iniziano a “prendere confidenza” con il mondo circostante.

Come ci accorgiamo che il nostro dispositivo (colpiscono sia PC sia smartphone) è stato infettato da un adware? Dai rallentamenti. Quando gli adware entrano in funzione, il PC inizia ad andare più lento. E il motivo è molto semplice: questi virus occupano gran parte delle risorse disponibili nel computer. Anche se abbiamo installato 8GB o 16GB di RAM, i processi sono rallentati. Ma che cosa sono questi adware? Si tratta di programmi malevoli che perseguono due obiettivi: spiare il comportamento online delle vittime e mostrare annunci pubblicitari. Possono essere eliminati dal PC? Certo che sì, ma è necessario seguire una procedura specifica.

Cosa sono gli adware

Gli adware sono una particolare famiglia di virus che ha lo scopo di spiare il comportamento degli utenti e di tempestarli di messaggi pubblicitari. Se ogni volta che apriamo il browser, si apre una finestra pop-up con una pubblicità (e lo stesso accade quando accediamo a qualche sito), è molto probabile che siamo stati infettati da un adware. Questo tipo di virus permette agli hacker di fare facili guadagni tramite le pubblicità mostrate agli utenti. E spiando le loro abitudini, per i pirati informatici è più semplice mostrare pubblicità che possano interessare alla persona.

Ma come colpiscono gli adware? Nella maggior parte dei casi sono nascosti all’interno dei software e dei videogame gratuiti. Quando effettuiamo l’installazione del programma, in realtà diamo il consenso all’adware di prendere possesso del nostro PC. Se ce ne accorgiamo immediatamente, il PC non mostrerà particolari segni di rallentamento. Nel caso contrario è necessario intervenire al più presto ed eliminare l’adware.

Come cancellare l’adware dal proprio PC

Prima di partire con l’eliminazione dell’adware è necessario scollegare il PC da Internet. Se il computer è connesso tramite il cavo Ethernet, basta scollegarlo dalla scheda di rete, mentre se siamo connessi tramite Wi-Fi, basta disabilitare la funzione. Se vogliamo essere proprio sicuri di essere disconnessi dalla rete, spegniamo il router. Completato questo passaggio sarà possibile eliminare l’adware.

Molto spesso questo tipo di virus è nascosto all’interno delle toolbar gratuite che promettono di aggiungere funzioni al computer. Per capire se la colpa dei rallentamenti è della toolbar gratuita, basta entrare nella “Gestione attività” del computer e analizzare quali sono i programmi che consumano maggiormente le risorse. Se notiamo parametri strani vicino ai software gratuiti, è molto probabile che sia opera degli adware. E per eliminarli basta disinstallare il programma dal Pannello di Controllo. Se siamo fortunati con la semplice disinstallazione del software il problema si risolve, ma nella maggior parte dei casi non è così. Ed è necessario intervenire con un programma ad hoc.

Eliminare l’adware con un programma anti-malware

Se dopo aver eliminato i software gratuiti, il computer mostra ancora segni di rallentamento è necessario utilizzare “le armi pesanti”: l’antivirus e un programma anti-malware. Con l’antivirus bisognerà effettuare una scansione dell’hard disk per controllare se sono presenti gli adware. Nel caso in cui la scansione dia esito positivo, è possibile mettere in quarantena il virus ed effettuare una pulizia del disco rigido. In questo modo dovremo aver risolto il problema.

L’alternativa è utilizzare un software anti-malware. Ce ne sono di validi, anche gratuiti, che garantiscono ottimi risultati e una pulizia completa dell’hard disk.

Come prevenire l’infezione degli adware

Gli adware sono dei virus subdoli e anche se non compromettono il funzionamento del computer, sono piuttosto fastidiosi. Prevenire l’infezione di un adware è piuttosto semplice: solitamente si nascondono all’interno dei programmi gratuiti. Quando dobbiamo scaricare un software gratis sul PC, assicuriamoci che la fonte sia sicura. E durante l’installazione teniamo attivo l’antivirus: nel caso in cui noterà qualcosa di strano, ce lo segnalerà.

Oppure hai ancora dubbi e semplicemente vuoi approfondire l'argomento? Contattami liberamente, senza alcun impegno, per un preventivo gratuito di consulenza personalizzata.

Nella sessione studiata su misura per te sarò a tua completa disposizione fornendoti risposte chiare, immediate e precise.

Consulenze telefoniche o per posta elettronica prevedono un costo.

L'autore

Mi sono laureato in informatica presso l'università degli studi di Milano. Da sempre mi occupo di informatica e programmazione.
Da qualche anno sono diventato un blogger e collaboro con alcune testate on-line.
Ho al mio attivo anche alcune pubblicazioni on-line.
Articolo pubblicato sulle seguenti testate:
PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE
  • Collegati con
  • oppure registrati al sito
Alessio Arrigoni - CONSULENTE INFORMATICO - Via per Senna, 15 - 22070 Capiago Intimiano (CO) - Tel./Fax 031.461.335 - info@alessioarrigoni.it
PRIVACY | P.I. 02752540134